Per il ciclo “Incontri con l’Artista” la scrittrice Francesca Bonafini presenta il libro “Casa di carne”

Eccoci al secondo “incontro con l’artista” legato alla scrittura. Venerdì 12 dicembre, presso la sede dell’associazione, incontriamo la scrittrice Francesca Bonafini che ha il piacere di presentarci il suo ultimo romanzo: “Casa di carne”.

In questo nuovo incontro con l’autore, andremo a conoscere un ottimo romanzo che è stato definito come una “storia di viaggi e di attraversamenti sia fisici sia esistenziali, e sulla ricerca di sé.

Trieste, Brest, Rio de Janeiro, Lisbona, ogni città è per Angela una frontiera da oltrepassare. Trova finalmente un lavoro stabile come cameriera in un albergo, prepara le colazioni, ma vive con profonda inquietudine e curiosità: ha sempre lo zaino pronto, si innamora di Miriam, incontra Alessio, va a vivere con Tiago e non smette mai di credere nell’amore come unico luogo a cui tornare. Salvo poi prendere atto che la fine di ogni sentimento è un addio preparatorio all’ultimo addio della vita. Tra partenze, amicizie, avventure Angela è pronta a gettare via le sue maschere. Ma a quale prezzo? E sapranno fare lo stesso anche i compagni che incontrerà lungo la strada? Un romanzo che ha in sé tutta la meraviglia e il pericolo dello sconfinamento”.

Quando l’ho letto, ho immediatamente, di getto, spedito alla sua autrice le seguenti righe:

Non sono mica tanti i libri che ti fanno venire il calorino allo sterno. Che ci vedi in filigrana la bellezza di chi li ha scritti. Che ci senti che chi li ha scritti cammina nel mondo con un passo che potresti dire di amorevole arrendevolezza, quasi naïf, se non fosse poi che ci sono di quelle fantastiche staffilate di humor (pure nero) che ti fanno pensare che chi li ha scritti la sa lunga su di noi, sulla vita, sulle cose. E li leggi sorridendo, con una faccia di stuporosa ebetudine. Perché ti conciliano, in senso lato. E ti sembra di farti più lento, più compassionevole, più lungimirante, più aperto. In senso lato.

È dunque per condividere con voi questo “calore” sternale, e la sapiente levità espressiva di Francesca, che v’invito a partecipare alla serata che Fantalica le dedicherà, venerdì 12 dicembre.

Vi aspettiamo numerosi… e bendisposti nei confronti dell’amore!

Laura Liberale

RASSEGNA STAMPA DELL’OPERA.

bonafini-2 bonafini-1 bonafini-3